Emozioni in Nepal

Zaino in spalla, ed in poche ore di volo mi sono catapultato in una realtà completamente diversa dalla nostra, la realtà Nepalese tra valli, montagne e safari.
Per chi non è abituato, imbattersi in questa nuova cultura può essere inizialmente forte ma in pochi giorni probabilmente ti rapisce ed ogni giorno che passa ti “affezioni” alla polvere, al continuo strombazzare dei clacson, agli odori ma soprattutto ti affezioni agli sguardi delle persone…quelle persone che non hanno niente ma hanno tutto ed ovviamente è probabilmente questo ciò che mi ha affascinato di più, sono le persone che mi hanno trasmesso le emozioni…
Ciò che non mi è piaciuto? Forse, la troppa plastica buttata per strada ma questo è un problema che accomuna un po’ tutto il nostro pianeta… per il resto nulla, perchè guardando il Nepal con occhi da esploratore è difficile rispondere a questa domanda

Sicuramente la Valle di Kathmandu , per conoscere da vicino le religioni Indù e la religioni Buddhiste.
Il parco nazionale del Chitwan con il safari a piedi e gli incontri ravvicinati con i rinoceronti, elefanti, cervi e tantissime altre specie ed ovviamente, il monte Everest…se siete amanti del trekking non potete non effettuare un’ escursione nella più alta vetta del continente asiatico!

In Nepal è obbligatorio 🙂 provare il Dal Bath composta da Bath (Riso) , Dal (Lenticchie) , tartaki (Curry di verdure) e carne…Nei giorni trascorsi a Nagarkot ( nei pressi della catena dell’ Himalaya) abbiamo avuto la fortuna di essere ospiti di una famiglia locale ed ovviamente il Dal Bath è stata la nostra cena!

Vivete il Nepal non da turisti, ma da esploratori…viaggiatori!
Fatevi “rapire” dalla cultura Nepalese, osservate, parlate con le persone del posto ed immergetevi quanto più possibile nella loro realtà…. Non ve ne pentirete!

Grazie a Mauro