Simone apre a Malta la sua Panineria

Sono due italiani i proprietari della panineria più famosa della Valletta, si chiama The Submarine ed è stata aperta due anni fa da Luana Gaudeano, 27 anni, e Simone Cavarretta, 33. Si colloca al primo posto su Tripadvisor e vende 150 panini al giorno (fino a un massimo di 500 nei festivi).

Aprire una panineria a Malta

Il titolare aveva un bar nella provincia di Bologna ma un giorno litigò pesantemente con il suo socio e così decisi di trasferirsi a Malta. “Eravamo venuti a Malta in vacanza, abbiamo notato il fermento economico e così abbiamo venduto tutto e ci siamo trasferiti” racconta Simone.
Simone racconta anche la situazione degli affitti nell’isola per le attività commerciali: nella strada dove sono loro ad esempio si parte dai 130 euro al giorno, ovvero quasi 4.000 euro al mese. Mentre su altre strade importanti, come Republic Street, i prezzi salgono fino ai 300 euro al giorno. Nell’ultimo periodo i prezzi sono aumentati moltissimo, in tanti vogliono venire qui e stanno aprendo caffetterie, bar e ristoranti. Il motivo del loro successo è dovuto principalmente all’offerta di panini personalizzati, con ingredienti che si possono scegliere al momento invece che già pronti come da altre parti. La panineria fa arrivare gli ingredienti dall’Italia ma usano anche quelli locali (purché di qualità). Il locale piccolo e senza posti a sedere fa in modo che passi e compri molta più gente.

APRIRE UN NEGOZIO A MALTA

L’investimento per il locale è stato di circa 40mila Euro, comprensivo di depositi cauzionali per il locale, ristrutturazioni, attrezzature e il commercialista. “Mi hanno aiutato i miei genitori, ma è stato denaro ben speso” dice Simone, che conclude: “Quello che ho realizzato qui in un anno e mezzo non l’ho fatto in tanti anni in Italia”. Riguardo le tasse Simone afferma che ce ne siano meno, non sul reddito ma riguardo a quelle locali e di amministrazione: “Non c’è la tassa sui rifiuti, né sulla proprietà e si paga molto poco di gas (bombole) e luce.